Finanziamenti Agevolati

impresaI finanziamenti agevolati sono contributi a fondo perduto ovvero rimborsabili a tassi d’interesse agevolati, destinati alle imprese.

I finanziamenti agevolati sono disposti dalla Comunità Europea e cofinanziati da Stato, Ministeri, Regioni, Camere di Commercio. Tali contributi sono indirizzati ad incentivare la creazione di attività imprenditoriali, da una parte, e a finanziare progetti di ricerca e sviluppo, dall’altra.

Generalmente sono concessi in seguito alla pubblicazione di bandi pubblici ed a fronte della presentazione di documentazione progettuale a cura dell’impresa istante.
Le imprese, sia in fase di costituzione che di sviluppo, possono accedere ai finanziamenti agevolati a seguito della ideazione e predisposizione di progetti di investimento. E’ fondamentale predisporre al meglio la documentazione progettuale, sia quella di carattere tecnico (computi metrici, progetti, layout impianti) che di carattere economico-finanziario (business plan, preventivi di spesa, attestazioni di merito creditizio).

Le difficoltà di accesso comportano una predisposizione accurata dei progetti e affidarsi a consulenti esperti è una scelta importante per ridurre al minimo il rischio che le domande di agevolazione vengano respinte.

Tipologie di contributi

  • Contributi in conto capitale (a fondo perduto): sono determinati in proporzione alle spese ammissibili, finanziano gli investimenti in immobilizzazioni;
  • Contributi in conto interessi: decurtano il tasso di interesse sui finanziamenti messi a disposizione da banche o altri intermediari finanziari;
  • Agevolazioni in conto garanzia: consistono in garanzie messe a disposizione da enti pubblici a sostegno di finanziamenti erogati dalle banche;
  • Contributi in conto gestione: sono anch’essi contributi a fondo perduto (non rimborsabili), finanziano le spese correnti (attivo circolante);
  • Sgravi fiscali: sono bonus fiscali e crediti d’imposta concessi a fronte di investimenti intrapresi dalle imprese.

Principali investimenti finanziabili

  • Investimenti in attività di ricerca, sviluppo ed innovazione;
  • Investimenti per l’acquisizione di macchinari ed impianti innovativi;
  • Investimenti nel settore dell’energia da fonti rinnovabili;
  • Investimenti nel settore dell’Information & Communication Technology, Innovazione Digitale, etc