Ogni settimana sulla Pagina ufficiale Facebook di Studio CFLC comunichiamo le novità più rilevanti e gli aggiornamenti previsti in materia fiscale e tributaria. Te li sei persi? Nessun problema: di seguito puoi agevolmente consultare una guida aggiornata sulle misure previste dal Decreto Sostegni bis – approvato lo scorso 20 maggio – a favore delle imprese e dei titolari di Partita Iva.

 

Le misure a favore della liquidità delle imprese

 

Si parla di accesso al credito e tutela della liquidità delle imprese. Quali sono gli interventi previsti nel decreto Sostegni bis?

Innanzitutto, è disposta la proroga delle misure in deroga del Fondo Gasparrini fino al 31 dicembre 2021. Cosa significa? Il Fondo Gasparrini è stato istituito, presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con la legge n. 244 del 2007. Si tratta del Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa.

Ad opera del D.L. n. 73/2021, è stata concessa una moratoria per i mutui prima casa 2021. La novità consiste nell’ampliamento della platea dei beneficiari, perché il beneficio opera anche per gli autonomi, i professionisti e gli imprenditori individuali. In definitiva, i soggetti in questione (e non solo) avranno la possibilità di accedere fino al 31 dicembre 2021 alla sospensione delle rate da pagare.

Approfondiamo la proroga: richiamando l’art. 54, comma 1, del Decreto Cura Italia, per tutto l’anno 2021 (fino al 31.12) è possibile accedere ai benefici per:

  • lavoratori autonomi e liberi professionisti, inclusi artigiani e commercianti, che a causa dell’emergenza coronavirus hanno registrato in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020, o nel minor periodo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data, una riduzione del fatturato superiore al 33% rispetto a quanto fatturato nell’ultimo trimestre 2019;
  • i titolari di mutui per un importo massimo di 400.000 euro;
  • i titolari di mutui che fruiscono del Fondo di garanzia per i mutui prima casa;
  • le cooperative edilizie a proprietà indivisa, per i mutui ipotecari erogati.

 

Prestiti e mutui: moratoria per le PMI

 

Altra misura contenuta nel Decreto Sostegni bis riguarda, invece, la moratoria dei prestiti per le PMI. Anche in tal caso la proroga opera fino al 31 dicembre 2021. È necessario effettuare alcune precisazioni: 

  1. Si applica soltanto per la quota capitale dei finanziamenti (e non per gli interessi).
  2. Essa non è automatica, ma è subordinata alla richiesta dell’impresa beneficiaria.

Qual è l’iter? Le imprese – già ammesse a beneficiare delle misure previste dal Decreto Cura Italia – che intendano allungare nuovamente i tempi della sospensione fino al 31 dicembre 2021 – sono tenute alla presentazione di apposita domanda al soggetto finanziatore. Tieni presente la scadenza del 15 giugno 2021

 

Decreto Sostegni bis: ulteriori misure

 

Quali altre misure sono previste a favore delle imprese? Torna il Bonus affitti del 60% per le Partite Iva, che scende al 30% in caso di affitto d’azienda, oltre a quello per la sanificazione e l’acquisto di DPI, pari anch’esso al 30%.

Con riferimento al primo, esso riguarda i canoni di locazione relativi ai mesi da gennaio a maggio 2021.

I beneficiari sono i titolari di partita IVA in possesso dei seguenti requisiti:

  • limite di ricavi e compensi pari a 10 milioni di euro nel 2019;
  • calo medio mensile di fatturato e corrispettivi tra il 1° aprile 2020 e il 31 marzo 2021 pari almeno al 30% rispetto al periodo compreso tra il 1° aprile 2019 e il 31 marzo 2020.

Inoltre, un’estensione ad hoc è riconosciuta alle imprese del settore turistico-ricettivo: in primis, non prevede alcun limite relativo a ricavi e compensi; in secondo luogo, i canoni per cui è possibile richiedere il rimborso si estendono fino a luglio 2021; infine, nel caso di affitto d’azienda l’ammontare mensile dei canoni per cui è possibile fruire del bonus è pari al 50%.

Questo articolo si è rivelato interessante? Per restare aggiornato sulle misure che man mano vengono introdotte e/o prorogate segui Studio CFLC

Ti segnaliamo la nostra Pagina LinkedIn, dove puoi scaricare utili guide in PDF su Startup e imprenditoria.

Infine, se sei titolare di un’attività e vuoi ricevere supporto professionale, visita la nostra sezione Contatti e scopri come richiedere una consulenza personalizzata.